giovedì 23 novembre 2017

HAPPY ORIGIN DAY !


 

Ricorre oggi il 158esimo Anniversario della pubblicazione dell'Origine delle Specie di Charles Darwin... Il libro che cambiò il mondo per sempre!

 

Ricordo che, nell' articolo che scrissi due anni fa, dicevo che Darwin era passato di moda e che nessuno pubblicava più nulla a proposito del Padre dell'Evoluzione ... come mi stavo sbagliando!

Durante l'anno trascorso riguardo a Darwin sono stati pubblicati numerosi testi...
  • alcuni molto belli ed interessanti 
  • altri strani ma accettabili
  • e una Biografia abominevole!

Ho pensato quindi di fare una breve recensione dei testi proposti!

Cominciamo con quelli che mi sono piaciuti immensamente!


1)  Darwin's Backyard: How Small Experiments Led to a Big Theory di James T. Costa

    in cui l'autore descrive i numerosissimi piccoli esperimenti  che Charles conduceva a Down House.
    Veramente interessante anche per un utilizzo di tipo didattico. 




2) Charles Darwin's Life With Birds: His Complete Ornithology  di Clifford B. Firth

Il libro che mancava, il libro che attendevo da una vita...ove vengono descritti gli uccelli legati alle ricerche di Darwin ... non diceva forse il piccolo Charles :"Non capisco come mai tutti gli  scienziati non siano ornitologi "...appunto!
Un unico problema: il libro ha un costo elevatissimo!

         
 
 

Passiamo ora ai libri  strani ma accettabili!


Ne voglio segnalate uno solo ....

The Evolution of Beauty: How Darwin's Forgotten Theory of Mate Choice Shapes the Animal World - and Us  di Richard O. Prum

che io avrei intitolato : Survival of the Prittiest ,  dove l'autore rielabora il concetto di selezione sessuale, in modo delizioso. Qualcuno ne ha parlato male, ma io qui vi do il mio parere : A must to read !





 e una Biografia abominevole!

 
     - Charles Darwin: Victorian Mythmaker di AN Wilson

che dire la biografia più disonesta, deprecabile che io abbia mai letto!  Poteva benissimo essere stata scritta da loschi figuri come Richard Owen o il Reverendo Wilbeforce ... l'unico fatto positivo è che è talmente sbagliata, che ad ogni riga può essere demolita, da qualcuno come me che, scusate qui peccherò di immodestia, di Darwin sa tutto!

Spero comunque che non venga mai tradotta in italiano, perché qui in Italia noi abbiamo un parco di imbecilli creazionisti molto numeroso.




E' comunque quello trascorso è stato un anno pessimo per il povero Darwin...

Gli inglesi lo hanno tolto dalla banconota di 10£, conquista grandissima per cui l'Associazione inglese The Friends of Charles Darwin aveva lavorato per anni ...
vi starete chiedendo chi hanno messo al suo posto? ve lo dico subito quella scrittrice di romanzi rosa conosciuta come Jane Austen ... una tragedia vergognosa.










 Per concludere lasciatemi sfogare...

 QUESTI INGLESI NON SE LO MERITANO DARWIN!

  • non gli venne mai assegnato il titolo di Baronetto, tutti i suoi amici a cominciare da Hooker, aggiunsero il Sir al loro cognome, lui no! fu per tutta la vita Mr. Darwin Esq.  Che poi è un titolo che danno a tutti,  anche a 4 cantanti che passavano la vita attraversando le strisce pedonali
  • finsero di onorarlo dandogli sepoltura nella cattedrale di Westminster ... ci siete mai stati sulla sua tomba, posta sul pavimento? ... è un posto pieno di Preti odiosi, che dopo averti fatto pagare una fortuna per entrare, non ti lasciano fotografare la lapide! e non perché vendono le cartoline, così per cattiveria. Io ne sono convinta da quando mi recai lì 30 anni fa... Charlie lì in mezzo ai preti non si sente a suo agio.
  • ed ora l'ultimo spregio quello delle banconote ...ma dico che cervello possono avere persone che tolgono il Padre dell'Evoluzione e ci mettono la Liala locale ?


ANYWAY I WISH TO ALL MY FRIENDS:

 HAPPY ORIGIN DAY

 

 
















 












     




2 commenti:

  1. Non ho commenti specifici se non che ho letto il post con molto piacere.
    Ripensandoci, un breve commento ce l'ho. Tra le numerose critiche a Darwin, Mivart scrive: "Mi riesce anche molto difficile immaginare attraverso quale azione della selezione naturale o di quella sessuale possa essere stata prodotta la bellezza delle conchiglie bivalve". Lo stesso Darwin usa più volte, sia in ORIGIN che in THE DESCENT OF MAN, la parola BELLEZZA. Il concetto di BELLEZZA deriva da una categorizzazione tutta umana (ma evidentemente molti animali categorizzano il bello in modo non dissimile a noi, e questo per me è un piccolo mistero). Intendo dire che la BELLEZZA è una interpretazione, non un CARATTERE. Capisco la selezione dei caratteri, ma faccio più fatica a comprendere la selezione delle interpretazioni. Il problema, ovviamanete, è mio e della mia contortaggine, non certo di Darwin.
    Ancora complimenti per il post.

    RispondiElimina
  2. Grazie 😊 Piero!
    È un post scritto in fretta...non volevo lasciare passare questa data, senza ricordare la pubblicazione di questo grande libro!
    Sono contenta di averlo fatto perché tra le mie conoscenze evoluzioniste nessuno lo ha fatto 😨
    Riguardo alla BELLEZZA anche io come Darwin, la vedo nella Natura... dal piccolo cirripede ai magnifici Uccelli del Paradiso!
    A presto!
    Patrizia

    RispondiElimina